top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreMonica Doria

Scopri le opportunità del 2024! Siamo pronti a informarti sulle agevolazioni e i bandi disponibili

Il bando intende agevolare la promozione dello start-up di impresa con il coinvolgimento diretto degli Operatori di microcredito in attuazione della misura nell'ambito del PR FESR 2021-2027 della Regione Lombardia.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni del bando:

  • PMI che alla data di presentazione della domanda risultano regolarmente costituite, iscritte e attive da massimo 5 anni nel Registro delle Imprese con una sede in Lombardia oggetto del progetto ammissibile e in possesso di una delibera di finanziamento da parte di uno degli Operatori di microcredito convenzionati con Regione Lombardia;

  • lavoratori autonomi con partita IVA individuale attiva, non iscritti al Registro delle Imprese, che alla data di presentazione della domanda abbiano dichiarato l’inizio attività da massimo 5 anni a uno degli uffici locali o a un ufficio provinciale dell'imposta sul valore aggiunto dell’Agenzia delle Entrate, con domicilio fiscale e sede oggetto del progetto ammissibile in Lombardia e in possesso di una delibera di finanziamento da parte di uno degli Operatori di microcredito convenzionati con Regione Lombardia

Tipologia di interventi ammissibili

Le spese ammissibili collegate al progetto di avvio o sviluppo di impresa riguardano:

a) acquisto di beni strumentali, macchinari, attrezzature, arredi, hardware (esclusi smartphone e cellulari) e impianti per la produzione di energia rinnovabile, termica e frigorifera;

b) acquisto di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali, licenze d’uso e servizi software di tipo cloud e saas e simili (per un periodo di 12 mesi), brevetti e licenze d’uso sulla proprietà intellettuale, nella misura massima del 60% della spesa di cui alle lettere da a) a e) (con esclusione della presente lettera b);

c) consulenze specialistiche e altre spese funzionali alla registrazione di marchi, brevetti e



per l’acquisizione di certificazioni di qualità;

d) prestazioni consulenze relative all’avvio d'impresa negli ambiti: marketing e comunicazione, logistica, produzione, personale, organizzazione, sistemi informativi e gestione di impresa, contrattualistica, contabilità e fiscalità;

e) corsi di formazione volti ad elevare la qualità professionale e le capacità tecniche e gestionali del lavoratore autonomo, dell'imprenditore e dei relativi dipendenti;

f) spese generali riconosciute in maniera forfettaria nella misura del 7% dei costi di cui alle lettere da a) a e).

 

Le spese per essere ammissibili devono essere sostenute a partire dal giorno successivo alla data di invio della domanda di partecipazione ed entro il termine di realizzazione del progetto.


4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Bolle liquide
bottom of page