top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreMonica Doria

Bando “Re-Impresa”. Finanziamento a fondo perduto e garanzia sul finanziamento a sostegno delle imprese in temporanea difficoltà.

Il bando è finalizzato a sostenere le imprese lombarde che hanno intrapreso o stanno per intraprendere, nell’ambito del Codice della Crisi d’Impresa e dell’Insolvenza (CCII), un processo di ristrutturazione e necessitano di risorse per finanziare la fase di rilancio del business.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dei contributi del bando le Piccole e Medie imprese (sono escluse le Micro imprese) e le Mid Cap. 

Le imprese devono avere sede legale e/o operativa in Lombardia e devono aver concluso positivamente una Composizione Negoziata in accordo con il CCII. In alternativa le imprese devono aver rispettato per un arco di tempo minimo di nove mesi dal relativo decreto di omologa un accordo di ristrutturazione dei debiti, un concordato preventivo in continuità, oppure un piano di ristrutturazione.

E' prevista l'erogazione di un Contributo e di un Finanziamento per le imprese che hanno concluso una Composizione Negoziata, mentre per le imprese rientranti nella seconda casistica è prevista l'erogazione di un Finanziamento.

Tipologia di interventi ammissibili

Tramite il Finanziamento possono essere finanziati Progetti di Investimento materiale e/o immateriale per lo sviluppo aziendale, nonché le spese di consulenza ad essi correlate e/o il fabbisogno di capitale circolante aziendale.

Gli investimenti in immobilizzazioni materiali devono essere realizzati unicamente presso le Sedi Operative ubicate sul territorio della regione Lombardia oggetto di intervento.

Sono considerate ammissibili le seguenti voci di spesa:

  • acquisto e installazione di macchinari, impianti di produzioneattrezzature, hardware e arredi, necessari per il conseguimento delle finalità progettuali;

  • acquisto di software e licenze d’uso software; costi per servizi software di tipo FORXG e VDDV per un periodo non superiore ai 12 mesi di servizio;

  • acquisizione di marchi, brevetti e licenze di produzione;

  • opere murarie e impiantistica, nel limite del 20%;

  • costi per servizi di consulenza prestati da consulenti esterni e correlati all’investimento, nel limite massimo del 30%;

  • fabbisogno di capitale circolante nel limite massimo del 40%.

Entità e forma dell'agevolazione

La dotazione finanziaria disponibile per l’Iniziativa è pari a:

  • per i Finanziamenti, euro 11.500.000,00;

  • per la Garanzia, euro 8.000.000,00, in termini di Ammontare Massimo Escutibile;

  • per il Contributo, euro 600.000,00.

L’agevolazione consiste in uno strumento finanziario combinato e si compone di:

  • una Garanzia regionale gratuita (o parzialmente gratuita su richiesta del Soggetto Richiedente) su un Finanziamento a medio-lungo termine erogato da Finlombarda e finalizzato ad ottenere le risorse finanziarie necessarie per il Progetto di Investimento;

  • un Contributo, esclusivamente rivolto alle imprese che abbiano concluso positivamente una Composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa.

L’importo del Finanziamento è compreso tra un minimo di euro 400.000,00  ed un massimo di euro 2.000.000,00.

Data attivazione

22/01/2024



4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Bolle liquide
bottom of page